homeImpresa 4.0

L’INNOVAZIONE A SOSTEGNO DEI TERRITORI: PRESENTATO AL SENATO IL PROGETTO IN TOUR

Questa mattina è stato presentato al Senato della Repubblica,  “In Tour – Innovative Tourism”, un progetto innovativo  promosso da Cooperativo Iccrea e dalla  Banca Patavina. Si tratta di un’ iniziativa, che unisce le esigenze del turista e la promozione del territorio grazie a un network di servizi competitivi. Turismo e territorio, un connubio fondamentale per lo sviluppo, anche e soprattutto nel Veneto, viste le tante risorse che la regione può offrire. Le Banche di Credito Cooperativo, in quanto banche del territorio, possono presidiare questo business insieme agli albergatori e agli altri operatori del settore, per fare in modo che il territorio sia vissuto adeguatamente e alimentare la sua economia circolare. Il progetto è stato presentato dai componenti del Cda, del Collegio sindacale e alcuni dirigenti di Banca Patavina, accolti dal senatore Antonio De Poli . “Una banca -ha dichiarato   De Poli, sempre attenta al territorio. Obiettivo del progetto e’ mettere in relazione le diverse componenti dell’offerta turistica di un territorio, in una logica a rete e con un approccio strategico tutto nuovo. Il progetto fa leva infatti sugli alberghi e coinvolge le mete di attrazione turistica offrendo agli ospiti nuovi strumenti per accrescere la propria esperienza di viaggio. Grazie all’app che contiene varie piattaforme- sottolinea De Poli- si entra direttamente in collegamento con gli operatori turistici e gli albergatori presenti nei nostri territori”. Cardine dell’iniziativa e’ dunque la nuova piattaforma sui sistemi di pagamento messa a disposizione degli albergatori, ma anche l’agevolazione nei confronti del turista di tutte quelle attivita’ ricreative e commerciali, ingressi ai musei e altri servizi, per rendere piu’ semplici le operazioni di pagamento e sfruttando al massimo i diversi canali messo a punto da Banca Patavina. Si stanno affermando in questo senso i nuovi servizi Bbc come ‘App Satispay’, e start up che sviluppano sistemi di WhatsApp a pagamento, senza dimenticare il successo di Ventis City per gli acquisti e i consumi online. “In questo modo- conclude De Poli- daremo modo alle famiglie e alle aziende di intervenire nel modo migliore con meccanismi di sviluppo innovativi e informatici che ormai sono nella nostra vita di tutti i giorni”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *