costume e societàhome

VIP E NUTRIZIONISTI: TUTTI IN CAMPO PER VINCERE LA “WELLNESS CUP”

Di Redazione. Domani, 13 Giugno, al Tennis Club Parioli di Roma, sarà inaugurata “Wellness cup”, la prima edizione del torneo di tennis dedicato ai wellness influencer per dimostrare che il benessere inizia a tavola.Una sfida tra stelle della TV e del mondo del giornalismo, professionisti della scienza medica e dell’Alimentazione, per passare dalla teoria alla pratica. A partire dalle ore 16.30, scenderanno in campo: Neri Marcorè, Anna Falchi, Adriana Volpe, Elda Alvigini, Marco Bonini, Giovanni Veronesi e Valeria Solarino. Giornalisti, inviati e conduttori radiotelevisivi come Jimmy Ghione, Francesco Gasparri, Massimiliano Ossini e Anna Pettinelli; medici, nutrizionisti e molti altri ancora. A dirigere la competizione sarà Adriano Panatta, simbolo indiscusso del tennis: “Questa iniziativa mi mette ancora una volta di fronte a una questione affrontata tante volte nella mia vita – commenta – cioè come una corretta alimentazione, completa dei giusti nutrienti, sia alla base del benessere, soprattutto per gli sportivi. Io ho sempre amato la buona tavola e, soprattutto negli ultimi anni, ho dovuto impegnarmi per restare in forma, ma non ho mai seguito le mode, adottato diete drastiche o addirittura vegane”. Alimentazione più sport uguale salute: variando l’ordine degli addendi, il risultato non cambia. Se fare attività fisica è essenziale per lo sviluppo e il benessere psico-fisico dell’organismo, mangiare bene è la strategia vincente per far funzionare al meglio il nostro corpo e il nostro cervello e ottenere performance sempre al top.Prima di scendere in campo, quindi, sarà meglio allenarsi…a tavola. È stato riscontrato, ad esempio, che molti infortuni – spesso sottovalutati – dipendono da una nutrizione mal rapportata alle esigenze dello sforzo fisico. La carenza di nutrienti specifici – e la loro somministrazione nel momento errato – può promuovere lo sviluppo di crampi, strappi, infiammazioni, riduzione della massa muscolare e della resistenza. L’iniziativa è stata promossa dall’Istituto Valorizzazione dei Salumi Italiani (IVSI), con il contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *