costume e societàCultura e Turismo

UNA STORIA VERA AI TEMPI DEL COVID:L’ASSIMETRIA DEL CANONE INVERSO.

Katia La Rosa, giornalista

Di Erica Venditti.  Dopo il lancio della campagna nazionale #Italiainunabbraccio,  “che racconta la storia di chi ci ha lasciato, per donare l’abbraccio che non ha avuto”, la giornalista Katia La Rosa lancia il libro “L’asimmetria del Canone Inverso”, un romanzo contemporaneo, in cui la cronaca di un’emergenza sanitaria vissuta dal Paese, si fonde con una storia vera. “I protagonisti – spiegala giornalista Katia  La Rosa, già docente universitaria di teorie e tecniche di comunicazione di massa –  sono il simbolo della Pandemia. Lei salva vite e lui ha scortato i feretri all’ultima dimora. Chiara, un medico volontario, Hamir un capitano dell’esercito. Entrambi si ritrovano a Bergamo, focolaio dell’epidemia. I loro è un amore intenso, puro ed immortale. Pubblicherò anche quelle lettere che li hanno uniti nella distanza. Si sono aggrappati all’emozione di una parola, per sentire il calore di quell’ abbraccio che non potevano donarsi.  Insegneranno come ai tempi del Covid si può continuare ad amare oltre la distanza. Hanno deciso di non videochiamarsi, perché il giorno del loro primo incontro sarebbe stato speciale.  I protagonisti, oggi, lasceranno un’eredità: il libro, che è la loro vita. E’ quel figlio, “dalla pelle scura e dagli occhi verdi ” che non hanno potuto generare durante questa  esistenza terrena. I protagonisti hanno affidato a me  le memorie di un sentimento puro, tormentato e per questo immortale.  Il libro vive di loro e per loro. Il libro è quella “piccola vita” che non terranno mai tra le braccia, ma che oggi, nel silenzio dell’anonimato  potranno solo sfogliare, nel ricordo passato di un pezzo di esistenza vissuta, oggi,  a metà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *