Uncategorized

Il David di Donatello celebra l’eccellenza italiana

Uma Thurman riceve il David Speciale

A sfilare sul red carpet della 64ª edizione dei Premi David di Donatello,  tanti protagonisti del cinema italiano: fra gli altri, Stefano Accorsi, Stefania Sandrelli, Raoul Bova, Isabella Ferrari, Enrico Brignano, Serena Rossi. La serata più importante del nostro cinema ha visto  sul palco alcune grandi star italiane e internazionali. A Tim Burton, uno dei più celebri e amati autori della storia della settima arte, è stato assegnato  il David alla Carriera –
David for Cinematic Excellence 2019: il riconoscimento è stato  consegnato da Roberto Benigni. Il regista e
sceneggiatore Dario Argento,  ha ricevuto un David Speciale. Lo stesso riconoscimento è stato assegnato a  Francesca Lo Schiavo, premio Oscar® ed eccellenza del cinema italiano nel mondo. Nel corso della cerimonia, tanti protagonisti del cinema italiano e internazionale hanno  consegnato i venticinque David di Donatello e i David Speciali. Ecco i vincitori  della 64ª edizione:

  • Miglior FilmDogman, di Matteo Garrone.
  • Miglior Regia: Matteo Garrone, Dogman.
  • Miglior Regista esordiente: Alessio Cremonini, Sulla mia pelle.
  • Miglior Sceneggiatura originale: Ugo Chiti, Massimo Gaudioso e Matteo Garrone, Dogman.
  • Miglior Sceneggiatura non originale: Luca Guadagnino, Walter Fasano e James Ivory, Chiamami col tuo nome.
  • Miglior Produttore: Cinemaundici e Lucky Red, Sulla mia pelle.
  • Migliore Attrice protagonista: Elena Sofia Ricci, Loro.
  • Migliore Attore protagonista: Alessandro Borghi, Sulla mia pelle.
  • Migliore Attrice non protagonista: Marina Confalone, Il vizio della speranza.
  • Migliore Attore non protagonista: Edoardo Pesce, Dogman.
  • Migliore Autore della fotografia: Nicolai Brüel, Dogman.
  • Migliore Musicista: Apparat e Philipp Thimm, Capri Revolution.
  • Migliore Canzone originaleMystery of Love di Sufjan Stevens, Chiamami col tuo nome.
  • Miglior Scenografo: Dimitri Capuano, Dogman.
  • Miglior Costumista: Ursula Patzak, Capri Revolution.
  • Miglior Truccatore: Dalia Colli e Lorenzo Tamburini, Dogman.
  • Miglior Acconciatore: Aldo Signoretti, Loro.
  • Miglior Montatore: Marco Spoletini, Dogman.
  • Miglior SuonoDogman.
  • Migliori Effetti visivi: Victor Perez, Il ragazzo invisibile – Seconda generazione.
  • Miglior DocumentarioSantiago, Italia di Nanni Moretti.
  • Miglior Film stranieroRoma
  • David GiovaniSulla mia pelle.
  • Miglior cortometraggioFrontiera di Alessandro Di Gregorio
  • David Speciale: Dario Argento
  • David Speciale: Francesca Lo schiavo
  • David Speciale: Uma Thurman
  • David dello SpettatoreA casa tutti bene di Gabriele Muccino
  • David alla Carriera: Tim Burton