costume e società

WORKSHOP GRATUITO A TORINO PER INSEGNANTI E PROFESSIONISTI

Pubblicato il

L’evento promosso da DSA e OLTRE, Robilant-UsAcli, Aifa Onlus si terrà sabato 25 gennaio 2020 presso il Centro sportivo Robilant sito in Piazza Robilant 16, a Torino. Si tratta di un Workshop gratuito dalle 8:30 alle 12:30 rivolto ad insegnanti e professionisti che intendono confrontarsi, parlare delle proprie esperienze in aula, e sono desiderosi di apprendere nuovi strumenti di ‘dialogo’ per interagire sempre meglio e nel modo più efficace possibile con studenti affetti da DSA e ADHD.

 

Rosario Capraro, Presidente dell’Associazione Dsa e Oltre senza scopo di lucro, è certo dell’importanza di momenti di incontro come questi, mirati anche agli insegnanti ed ai professionisti, in quanto avendo un figlio affetto da DSA e iperattività sostiene che spesso manchi proprio ‘cultura’ su questi temi, e la non conoscenza porti ad una gestione sbagliata del problema e spesso ad amplificarlo.

Per questo gli insegnanti, ci dice, hanno bisogno di supporto nella gestione di bambini problematici e che fanno difficoltà ad interagire con il gruppo classe. Grazie all’intervento di alcuni laboratori specifici, che verranno presentati nel corso del workshop, ci si pone come obiettivo primario quello di migliorare la qualità di vita degli insegnanti e dunque indirettamente degli alunni stessi. Il Workshop sarà, dunque senza ombra di dubbio, un’occasione di crescita concreta che trasmette metodologie cognitive e comportamentali, strategie specifiche, supporto psicologico, capacità d’analisi e strumenti concreti nella gestione di bambini affetti da disturbi dell’apprendimento, AHDH e tutti i casi in cui ci siano esigenze speciali.

Il Workshop mira a fornire strategie per sopravvivere alla multiproblematicità, sempre più frequente, che gli insegnanti si trovano a dover gestire in aula, tra queste: adhd, dsa, diverse abilità, difficoltà varie non attestate, disprassie. L’incontro sarà così strutturato: 8:30 registrazione dei partecipanti, 9:00 presentazione del Workshop, 9:30-11:30 4 laboratori pratici che saranno proposti e svolti da tutti i partecipanti a rotazione: game therapy, Improvvisazione Teatrale, Step, Visione, dalle 11:30 alle 12:30 seguirà il dibattito finale sulla tematica “Come un corpo consapevole sostiene la didattica”. Perché in fondo “Un corpo che parla, un corpo che si muove é un corpo che apprende”. La valorizzazione della dimensione corporea e dei giochi ludico sportivi, come é dimostrato in letteratura, può far emergere la ricchezza e la straordinarietà della natura umana, evidenziando il legame tra corpo, movimento emozione e cognizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *