EconomiaFormazione e RicercahomeImpresa 4.0

DAMIANO COSIMO CARLUCCI, PRESIDENTE FNGI: PER LA RIPARTENZA? BENEFICI FISCALI E CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO

Roberta Bascetta.  “Welfare aziendale, contrattazione di secondo livello e politiche attive del lavoro”. È questo il titolo del convegno, che si è tenuto Domenica 31 ottobre, presso l’hotel Ambasciatori di Calitri in provincia di Avellino. Uno strategico incontro per supportare le  imprese con l’obiettivo di individuare gli strumenti più idonei per creare liquidità, migliorare le condizioni del lavoro e  creare nuova occupazione. Al convegno, organizzato dall’avvocato Donato Frasca della Trium, hanno partecipato: Gabriele Tullio, Presidente nazionale dell’Unione artigiani italiani e delle Pmi(intervenuto con un video messaggio); Damiano Cosimo Carlucci, Presidente della Federazione nazionale giovani imprenditori; Massimo Antonio Bimonte il Presidente della sede Irpinia della Uai Fngi; Michele Di Maio, sindaco di Calitri;    Antonio Campana,  vicesindaco nonché assessore alle attività produttive;  Armando Grassi, amministratore unico di Italdata spa.  “Oggi gli unici strumenti per una vera ripartenza dell’economia – ha dichiarato Damiano Cosimo Carlucci – sono i benefici fiscali del welfare  e l’utilizzo della contrattazione di secondo livello per mantenere i posti di lavoro, creare competitività e favorire la partecipazione dei lavoratori al processo produttivo delle imprese.  Si parla tanto di abbattere il cuneo fiscale e gli strumenti attuali possono dare maggiore potere acquisto alle famiglie e più liquidità alle imprese, grazie alla detassazione, in un momento di costanti aumenti possono limitare il gap dando più risorse. Dobbiamo ripartire adesso dopo un anno e mezzo di una crisi imprevista e imprevedibile per una vera fase di rilancio”. L’incontro ha coinvolto una larga  rappresentanza di imprenditori, commercialisti e consulenti del lavoro. Tra gli altri si segnala anche la presenza  del credit manager Antonio Pezzella  e di Antonio Picone di Agenzia Campania Sace Bt, società specializzata in assicurazione del credito e finanziamenti per l’export.  Durante l’incontro, sono state fornite soluzioni, ed interventi anche in tema di digitalizzazione per supportare lo sviluppo e la crescita economica delle aziende. In questo settore strategica la presenza della storica software house di Avellino, che ha dato la disponibilità a sviluppare una piattaforma di welfare aziendale e per il commercio elettronico di manufatti e prodotti tipici irpini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *